Per pubblicare le tue foto sul sito del Club Alpino Italiano - Sezione di Cesena inviale alla mail caicesena@gmail.com indicando l'autore, la data, e l'evento in cui sono state scattate.

28/07 - 04/08 2013

Organizzazione Antonello Nucci e Maurizio Prati


Foto di Anna, Lorena, Beppo, Diego, Francesco, Maurizio C, Maurizio P, Nicola, Roberto

Testi di Carla, Linda, Loretta, Diego, Enzo


Clicca qui per vedere le fotografie II Settimana della Montagna

 



2013 - II Settimana della Montagna – Madonna di Campiglio

“28 luglio - 04 agosto: Settimana della Montagna a Madonna di Campiglio

Camminate per tutte le gambe, ferrate per tutte le braccia e percorsi ciclistici per tutte le ruote nell’incantevole cornice dell’Adamello e del Brenta.   Info: Antonello Nucci cell. 340.3300582   e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Era questo l’invito accattivante pubblicato su “Il Fumaiolo” di giugno – settembre 2013.

I prenotati circa una sessantina (sono respinte altre richieste), si riducono a cinquanta a pochi giorni dalla partenza causa una serie di condizioni, poste dalla Agenzia che cura i rapporti per conto dell’Hotel, che non bene interpretate confondono le idee; ci si ritrova in 49 il pomeriggio di domenica 28 presso l’Oberosler Hotel, un quattro stelle di Madonna di Campiglio.

I partecipanti alla II Settimana della Montagna rappresentano un buon campione dei Soci che la compongono: per età, sesso, stato civile, professione; quindi coniugi Senior e tre famiglie Junior con figli di due, tre e sei anni; Senior singoli e tanti giovani; alcuni tesserati in altre Sezioni.  

Come è andata ?  Bene, benissimo, si deve migliorare …(colazione dalle 8 ?..). 

Alcuni pareri sull’Hotel …. :

- cosa dire? tutto il meglio e anche di più. Arredamento moderno, accoglienza ottima, personale gentile, disponibile e preparato, la cucina curata da uno chef fantasioso, che non sbaglia un piatto e ti sorprende con sapori nuovi. Belle le camere con un bagno con doccia con led per la cromoterapia. La piscina con vasca per bambini e vasca idromassaggio, piccola SPA, tutto molto bello e curato. Ritornare in hotel, dopo 6 ore di trekking ed avere a disposizione una spa del genere è davvero un lusso difficile da ritrovare nelle altre strutture. Infine la posizione è quanto di meglio, a 150 m. dal centro e a 50 dalla funivia Spinale; mi immagino che bello in inverno …

- atmosfera luminosa e piena di colori. Non mancano i sorrisi da parte del personale, in particolare di sala: preparato e disponibile. Cambio quotidiano della biancheria, stanze pulite; belle sia la piscina che la SPA.
Chef estroso, creativo che propone piatti ben fatti che stupiscono come vista e gusto. Un po' lento il servizio, anche se si presume dovuto al fatto che il cibo è preparato al momento.….
 

… e altri sulle giornate: domani che si fa ?

Si può consultare la raccolta delle proposte predisposto da Antonello: una ventina di escursioni diverse per tutte le… gambe; da quelle con difficoltà “T” a quelle più impegnative su sentieri attrezzati con difficoltà “EEA”.

E qui occorre tenere conto, non solo delle previsioni meteo, ma anche dell’esperienza/conoscenza della montagna e del grado di allenamento di ciascuno. Ricordiamo che eravamo in 49 !  Quindi …

Non è semplice pretendere da ciascuno di noi pervenire ad un compromesso (e se piove ?  ma c’è o non c’è ombra ?  ma sarà troppo (o troppo poco) il dislivello ?  per quante ore si dovrà camminare ?  e …. così via …

Però, trascorsa la prima giornata, complice la prevista pioggia che ha complicato oltremodo la scelta dell’escursione, tutto è stato semplice: chi aveva “gamba” sceglieva l’escursione di 5/6 ore; chi aveva gamba, capacità ed esperienza, escursione e ferrata; chi preferiva la passeggiata e chi … prendere il sole e/o fare shopping. 

E’ così che ci si ritrovava di pomeriggio, non troppo inoltrato, per poter fare piscina o utilizzare la SPA; rilassarsi sulle poltrone raccontando di fatiche, emozioni, paesaggi e esperienze. In ogni caso si è formata una forte aggregazione fra tutti i partecipanti tanto da ripromettersi di fare di tutto per non mancare alla “III Settimana”. 

Diego e Carla

Considerazioni nostre (e di altri) sul soggiorno a Madonna di Campiglio.

  


 

Settimana della Montagna 2013 – Madonna di Campiglio

La mia prima esperienza sulle Dolomiti…la mia prima Settimana della Montagna…una settimana di completo e assoluto benessere, sia fisico che mentale. Infatti, nonostante la fatica delle lunghe camminate giornaliere, il mio corpo e il mio spirito hanno tratto un grande giovamento da questa settimana in montagna a Madonna di Campiglio.

Sicuramente, parte del merito della buona riuscita di questa settimana va all’hotel che ci ha ospitati, l’Hoberosler Design Hotel, situato ai piedi della direttissima dello Spinale con vista sul lago di Madonna di Campiglio. Una location a dir poco eccezionale, che, con le sue camere/suite di gran lusso diverse l’una dall’altra, la sua cucina “I tre sensi” curatissima e di alto livello e il suo centro benessere, ha davvero meravigliato tutti.

Unica nota negativa, l’orario di inizio della colazione previsto per le 8.00: troppo tardi per chi come noi ama fare lunghe camminate in Dolomiti. Questo ha comportato qualche piccola difficoltà nell’organizzazione delle uscite, soprattutto in termini di tempo; tuttavia, a parte un solo giorno, io sono sempre riuscita a godermi il centro benessere al rientro dalle camminate perciò, per quanto mi riguarda, si è svolto tutto in modo più che soddisfacente.

Come ho sottolineato all’inizio, questa è stata la mia prima volta sulle Dolomiti e posso dirmi davvero contenta e soddisfatta delle escursioni a cui ho partecipato: porterò sempre con me le bellissime emozioni vissute nelle gambe, negli occhi e nel cuore. Ogni giorno tutta la fatica del cammino è stata ripagata dal panorama mozzafiato, dalla bellezza e dalla forza della natura incontaminata magica e misteriosa, dal silenzio ristoratore. In questo scenario la mente è libera da ogni tipo di pensiero, lo spirito si rinfranca e assorbiamo tutte le energie positive che la natura è in grado di trasmetterci.

Siamo stati molto ma molto fortunati anche meteorologicamente parlando, considerato che a parte il primo giorno abbiamo potuto godere di giornate meravigliose durante le quali ha sempre risplenduto un sole caldo.

Personalmente, anche riguardando le foto scattate, posso confermare che le uscite più divertenti ed emozionanti sono state quelle con ferrata e/o sentiero attrezzato SOSAT e Gustavo Vidi. La sorpresa più grande per me è stata trovare, oltre i 2500 metri (sopra il Grostè) la neve accanto ad una montagna rocciosa e ruvida ma al tempo stesso dipinta di colori forti e accesi che sembrava quasi un giardino fiorito a primavera: meraviglia e stupore nei miei occhi. Un profondo grazie va alla guida Antonello Nucci, senza il quale non avrei mai potuto vivere esperienze così belle e intense.

Sul finire della settimana, anche la giornata relax ha avuto il suo perché: arrivati al lago Nambino dopo circa quarantacinque minuti di cammino e appena 200mt di dislivello, due orette stesi al sole, dopodiché rientro in hotel a gustarci, con tutta calma, un pranzetto a dir poco squisito, breve siesta in camera e poi a rigenerarci al centro benessere dell’hotel con vasca idromassaggio esterna vista sul lago di Madonna di Campiglio, sauna, bagno turco e zona relax sorseggiando un’ottima tisana.

Tutto questo è stata la mia settimana della montagna.   

                                                                                                                         Linda Della Corte



NATURA / EMOZIONI / AMICIZIA

Madonna di Campiglio

SETTIMANA  28-07-2013 / 04-08-2013

Si è  da poco conclusa la settimana escursionistica della montagna a Madonna di Campiglio

E come nostra prima partecipazione è stata una esperienza positiva.

Il gruppo era formato da 50 persone di età diversa; Senior, Giovani, Bambini e questo ha sicuramente stimolato e rafforzato le relazioni che avvenivano sempre con cordialità e simpatia.

Le escursioni (dopo una abbondante colazione al buffet ) fatte in un ambiente incantevole, erano

di diverso tipo per difficoltà in modo che tutti potessero partecipare, bambini compresi, che certe volte per non fargli sentire stanchezza, si stimolavano lungo il percorso con canzoncine o storielle.

Tra i partecipanti alle varie escursioni lungo il cammino c’era sempre scambio di opinioni, impressioni, tanta allegria  e commenti su flora e territorio.

Questo ci distraeva e ci confortava dalla fatica e dal sudore patito lungo il percorso. 

Ritornati in albergo vi erano quelli che, tanto per non farsi mancare niente, si recavano nella SPA dell’albergo (la piscina era compresa) a rilassarsi.

C’era invece chi (i più fortunati) avendo come camera una Suite (quindi tutti i confort con tanto di letto con  serpente e bagno pitonato) se ne stava in camera a rilassarsi fino all’ora di cena .

La cena avveniva alle ore 20 con un ricco buffet di verdure, pesce, ecc, ecc. proseguendo con primi e secondi vari e finendo con frutta o dolce.

La giornata proseguiva dopo cena programmando le escursioni del giorno dopo e soprattutto ci si scambiavano impressioni e informazioni dei vari itinerari.

Alla fine una bella partita a maraffone ,tanto per chiudere in bellezza.

Quindi come abbiano detto è stata una esperienza sicuramente positiva che ricorderemo sempre con piacere sperando di poter partecipare anche nei prossimi anni ed essere sempre più numerosi.

Infine un ringraziamento a chi ha organizzato tutto questo e a chi ha collaborato attivamente nella riuscita della vacanza escursionistica.

UN SALUTO A TUTTI QUANTI

VIVA IL CAI DI CESENA

LORETTA DANESI, ENZO LUNEDEI

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.