7

I SENIOR DEL CAI DI CESENA ALLA RISCOPERTA DELL’APPENNINO TOSCO-ROMAGNOLO

E’ un bel po’ ormai che giriamo su e giù per il nostro appennino e sempre più spesso abbiamo il piacere della compagnia di altri soci che si uniscono a noi. Non di rado attraversiamo zone isolate, sconosciute, forse un po’ scomode da raggiungere ma affascinanti da un punto di vista naturalistico e, non di rado, anche storico. In questi casi accade sempre che i nostri nuovi compagni ci chiedono: “ma dove siamo?”, “ma come avete fatto a scoprire questo posto?”, “ma davvero qui è successo questo....?”. Noi naturalmente ogni volta rispondiamo nel miglior modo possibile, scherzandoci magari un po’ su, ma poi finisce lì, fino alla volta successiva.

Ci siamo quindi chiesti se non fosse arrivato il momento di fare in modo che queste nostre conoscenze venissero messe in modo permanente a disposizione dell’intera Sezione e di chiunque altro volesse soddisfare la propria curiosità. Abbiamo quindi deciso di realizzare una raccolta di percorsi escursionistici, più o meno conosciuti, alcuni non segnati, con l’intento di valorizzarne alcuni aspetti, sia naturalistici che storici, solitamente trascurati o poco conosciuti e che invece, a nostro avviso, meritano di essere riscoperti e apprezzati per quello che sono oggi o per la loro storia, fornendo magari anche il tracciato GPS.

Tra noi non ci sono cartografi, storici o qualificati professionisti studiosi del territorio, ma solo sinceri appassionati della montagna che ostinatamente continuano a divertirsi frequentandola. Ci perdonerete perciò se saremo un po’ imprecisi o approssimativi nel raccontarvi le nostre esperienze.

Cominciamo dalla più classica delle uscite, quella in Campigna, ricordando a tutti che la cosa migliore da fare è: VENIRE CON NOI.
Un caro saluto a tutti dal gruppo Senior!

Maurizio Pavan

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Senior - Scheda 04 - ...quel ramo di Fiume Bidente

Il fiume Bidente come sapete è formato dalla confluenza di tre corsi d’acqua principali, a loro volta originati dall’unione di altri torrentelli e fiumiciattoli e, come se non bastasse, durante il suo percorso cambia il suo nome altre due volte (Ronco, Montone) prima finire in mare a Lido di Dante (Fiumi Uniti).
Questa escursione dalle caratteristiche “retrò” e anche un po’ “selvaggia”, seguendo antiche e flebili tracce, si svolge nella zona del Bidente di Ridracoli (Rio degli Oracoli)...

SCARICA IL PDF

 

Senior - Scheda 03 - NELL’ANTICO DOMINIO DEI CONTI GUIDI

“Qui una volta si stava benissimo! I campi erano tutti coltivati con ogni ben di Dio; avevamo mucche, maiali, galline e pecore. Sole tutto il giorno e acqua fresca a volontà. Un paradiso!”. Così ci diceva un arzillo signore di 86 anni incontrato dalle parti di Ca’ Torni durante la nostra escursione mentre tagliava un ciliegio. Quella per i Senior fu una circostanza fortunata che ci ha permesso di venire a conoscenza di alcuni fatti e aspetti direttamente da chi li ha vissuti. Un’occasione rara e più avanti qualche altra “chicca” la racconterò anche a voi...

SCARICA IL PDF

 

Senior - Scheda 02 - IL SENTIERO DEL PASSO PERDUTO

La volta precedente ho raccontato di una escursione del Gruppo Senior nella Foresta di Campigna. Adesso scendiamo un po’ in direzione di Santa Sofia per provare a descrivere questo nuovo itinerario che potete vedere meglio dettagliato nel riquadro soprastante. Un bel giro anche questo, percorribile tutto l’anno, preferibilmente durante l’estate dal momento che per buona parte attraversa magnifici boschi che regalano fresche ombre....

SCARICA IL PDF

 

Senior - Scheda 01 - SULLE ORME DEGLI ETRUSCHI

“Andiamo a fare un giro in Campigna?” E’ così che si dice di solito vero? Una bella escursione non c’è che dire e non eccessivamente faticosa, ma voglio provare a vederla in un modo un po’ diverso.
Questo è l’itinerario che abbiamo percorso: Campigna, Passo della Calla, Burraia, M.te Falco, Piancancelli, Rif. Fontanelle, Fosso Abetìo, Campigna...

SCARICA IL PDF